• Teatro di Timberlake Wertenbaker
  • presentazione del volume edito da Editoria & Spettacolo

  • intervengono le curatrici Paola Bono e Maria Vittoria Tessitore

  • Timberlake Wertenbaker è riconosciuta come una delle voci più importanti della drammaturgia contemporanea di lingua inglese e ha collaborato a lungo con il Royal Court Theatre. La sua ricca produzione attinge a una pluralità di fonti culturali, classiche e contemporanee, come è evidente anche dal gran numero di adattamenti e traduzioni; oltre a testi per la scena ha scritto radiodrammi e sceneggiature cinematografiche.

    In occasione dello spettacolo Sola di Bluemotion, che trae ispirazione, tra l’altro, dall’unico suo testo finora tradotto in italiano – L’usignolo (ripresa di un antico mito, quello di Procne e Filomela) – verrà presentato un volume appena uscito, a cura di Maria Vittoria Tessitore e Paola Bono, che raccoglie altri tre suoi lavori.

    Singolarmente e insieme Dopo Darwin, Testimone credibile, Le leggi del moto, sono significativi per accostarsi alle tematiche frequentate da questa autrice: la “danza con la storia”, il teatro come spazio di conoscenza e di cambiamento, lo statuto del concetto di verità, l’interrogazione del senso di sé, del mondo, di sé nel mondo.

    La doppia temporalità di Dopo Darwin – nell’alternarsi tra la ricostruzione/messa in scena del rapporto del naturalista con il capitano del Beagle (prima, durante e dopo il fatidico viaggio) e lo svelarsi delle storie di chi a tale messa in scena sta lavorando – porta in primo piano la questione epistemologica di come e quanto possiamo conoscere una “verità”, sia essa storica o scientifica, sempre soggetta a revisione.

    Nodo centrale di Le leggi del moto è il conflitto tra fede e scienza, già adombrato nelle reazioni del religioso capitano FitzRoy alla teoria evoluzionista; le scene più intense sono quelle che mostrano la lotta del potere per far prevalere la propria visione del mondo, la propria verità. Mentre, irremovibile e sorretta dall’amore per Galileo, è la passione per la scienza della figlia suora, che non ne vede e non ne vive la contraddizione con la sua fede.

    In Testimone credibile, invece, la Storia si inscrive nei corpi dei personaggi, immigrati o rifugiati in Gran Bretagna, che tutti portano i segni del loro passato; traumi dell’identità, ferite fisiche e simboliche a cui il potere istituzionale del paese “ospitante” non riconosce valore di verità.

     

    DA_DOVE_STO_CHIAMANDO
    un progetto per il teatro

  • Servizi disponibili:
  • Prezzo dell'evento: gratuito
  • Altri eventi oggi:
      • 23.00
      • Party Hall
      • a cura di Bluemotion
        *** directly from mars DJ ICS ***