• Daria Deflorian – White Rabbit Red Rabbit
  • prenotazioni@angelomai.org

    White Rabbit Red Rabbit
    di Nassim Soleimanpour
    con Daria Deflorian

    WHITE RABBIT RED RABBIT un esperimento sociale in forma di spettacolo basato sul testo teatrale dell’autore iraniano Nassim Soleimanpour e prodotto in Italia da 369gradi sotto la direzione di Valeria Orani

    White Rabbit Red Rabbit stabilisce un contatto spiazzante e travolgente tra attrice/attore e pubblico perché l’interprete senza regia e senza prove, apre la busta sigillata che contiene il testo già sul palco e ne legge il contenuto al pubblico. Una sedia, un tavolo, una bottiglietta d’acqua, gli orpelli concessi. Il qui e ora nella sua massima espressione. All’ANGELO MAI, dopo il successo di Sylvia de Fanti Daniele Parisi Maurizio Aloisio Rippa Elena Di Cioccio – Official #linomusella e Antonio Catania sarà Daria Deflorian ad interpretarlo. Il testo è un veicolo per l’autore, che è iraniano e che vuole condividere una condizione attraverso parola e gioco, ironia e intimità, innescando una reazione a catena estremamente stimolante. Ci sono delle regole da rispettare, per chi accetta la sfida: chi decide di portarlo sulla scena non può averlo visto prima. Deve arrivare sul palco scevro da ogni certezza e iniziare a giocare.

    Daria Deflorian Attrice, autrice e regista di spettacoli teatrali. Dopo essere stata finalista nel 2011 ha vinto il premio Ubu 2012 come miglior attrice per L’origine del mondo di Lucia Calamaro e per Reality, lo spettacolo scritto e interpretato con Antonio Tagliarini. Nel 2013 le è stato assegnato il Premio Hystrio. Come attrice ha lavorato tra gli altri con Stephan Braunscweig, Massimiliano Civica, Lotte Van Den Berg (Olanda), Valentino Villa, Lucia Calamaro, Marco Baliani, Fabrizio Arcuri, Mario Martone, Martha Clarke (New York Theatre Workshop), Remondi e Caporossi, Fabrizio Crisafulli, Marcello Sambati. È stata assistente alla regia per Mario Martone, Pippo Delbono e per Anna Karenina di Eimuntas Nekrosius.
    Dal 2008 condivide i progetti con Antonio Tagliarini: Rewind, omaggio a Cafè Müller di Pina Bausch (2008); from a to d and back again (2009); czeczy/cose (2011); Reality (2012); Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni (2013), Premio Ubu come miglior novità drammaturgica 2014 e premio come miglior spettacolo straniero in Quebec/Canada nel 2015; il site specific Il posto (2014); la performance all’aperto Quando non so cosa fare cosa faccio (2015); Il cielo non è un fondale (2016).
    Nel 2017 ha partecipato al programma radiofonico di Radio3 “Ad alta voce” con la lettura integrale de Il diario di Anna Frank per la regia di Lorenzo Pavolini. Nel ruolo di Ginevra ha poi lavorato per la serie televisiva Sky scritta e diretta da Niccolò Ammaniti, Il miracolo e nel film di Alice Rorwacher, Lazzaro Felice. Nello stesso anno con Monica Demuru e Monica Piseddu ha creato Memoria di ragazza, una lettura e qualche canzone dall’omonimo racconto di Annie Ernaux. Per l’autunno del 2018 è previsto il debutto del nuovo lavoro con Antonio Tagliarini, Quasi niente liberamente ispirato al film “Il deserto rosso” di Michelangelo Antonioni.

    Nassim Soleimanpour è un autore di Teheran, Iran. I suoi spettacoli sono stati tradotti in 20 lingue. Conosciuto per White Rabbit Red Rabbit testo premiato come Best New Performance al Dublin Fringe Festival, al Summerworks Outstanding New Performance Text Award e al The Arches Brick Award che ha ricevuto anche menzioni speciali al Total Theatre e al Brighton Fringe Pick of Edinburgh Award. Quando a Nassim fu permesso di viaggiare per la prima volta, all’inizio del 2013, White Rabbit Red Rabbit era stato eseguito più di 1000 volte in 20 lingue. Da allora Nassim ha preso parte a laboratori e incontri in diversi teatri e festival tra cui il World Theatre Festival (Brisbane), Tolhuistuin (Amsterdam), SESC Vila Mariana (Sao Paulo), Schauspielhaus (Vienna), DPAC (Kuala Lampur), Teatretreffen (Berlino) Asia House (Londra) e Università di Brema (Germania). Il secondo testo di Nassim Blind Hamlet per la London Actors Touring Company è stato presentato al Festival di Fringe di Edimburgo del 2014 e da allora è stato rappresentato in tutto il Regno Unito ed è stato ospitato a Bucarest e Copenhagen. Nassim ora vive a Berlino con la moglie Shirin. Il suo terzo testo teatrale, BLANK è stato presentato a novembre 2015 a Dancing Edge Festival di Amsterdam e Utrecht e al Radar Festival di Londra.