• Spettacolo rimandato [Accademia degli artefatti | My Arm]
  • ultima replica
    di Tim Crouch


  • traduzione Luca Scarlini

    regia Fabrizio Arcuri
    con Matteo Angius e Emiliano Duncan Barbieri
    video Lorenzo Letizia – Chantdu jour

    organizzazione Rosario Capasso

    produzione accademia degli artefatti07

    in collaborazione con BritishCouncil, Trend - Nuove frontiere del Teatro Britannico, Santarcangelo - International Festival of the Arts, Festival Teatri delle Mura di Padova, Armunia - Castiglioncello, AREA06

    nell'ambito di Ghost Tracks - track 3

  • La programmazione è sospesa perché l’Angelo Mai è sotto sequestro per associazione a delinquere. Capiamo il perché

    Il monologo di Tim Crouch, nella messa in scena di Accademia degli Artefatti, festeggia il suo ottavo anno di repliche: un linguaggio teatrale capace di raccontare le storie e, insieme, i meccanismi delle loro rappresentazioni; un gioco teatrale a cui partecipano tutto e tutti.

    Il monologo di un trentenne che racconta di come da bambino ha sfidato se stesso, le proprie possibilità, la propria noia, e quella universale: dopo aver dimostrato di riuscire a stare per quattro mesi senza andar di corpo o senza parlare, un giorno porta un braccio sopra la testa e prova a verificare per quanto tempo riuscirà a tenercelo… e ora vent’anni dopo vive e muore del suo braccio reso inattivo, arto ucciso, ma insieme unico superstite al resto del corpo.
Una storia che ha la preziosità del racconto biografico e la carica di una critica culturale; e anche la malinconia di un disfacimento e la gioia di una rivoluzione. È la storia di una vita quotidiana di un uomo che non riesce più a riportare il braccio nella posizione naturale e la vita straordinaria di un braccio che diventa protagonista della scena artistica mondiale anche grazie all’uomo che ha scelto di riposizionarlo definitivamente. Una colonna sonora suonata live ripercorre le tappe dei trent’anni del protagonista, regalando alla messa in scena tutta la britannicità del contesto in cui la storia si sviluppa.

    La storia finisce lì dove inizia il suo racconto. Il racconto inizia lì dove a storia finisce.

    Se poi davvero finisce.

    Se poi davvero sarà l’ultima replica.

    Debutto: Festival Santarcangelo dei Teatri, luglio 2007

  • Prezzo dell'evento: intero 8, ridotto 6 euro
  • Altri eventi oggi: