• Party for the Revolution!
  • LUMINAL
    presentazione del nuovo album "Io non credo"
    special guests Andrea Pesce, S.U.S.

    a seguire
    Amedeo Contili DJ SET
    [rock, alternative]

  • Per Party for the Revolution!, i Luminal presentano all’Angelo Mai il loro secondo album “Io non credo”, uscito in anteprima streaming il 16 marzo 2011 sul sito di Rolling Stone. Nove poesie rock. Nove rivoluzioni interiori. Nove dichiarazioni di guerra. Nove brani di rock italiano imbevuti di poesia, vita, morte e rivoluzione. Nell’anniversario dell’Unità d’Italia, “Io non credo” è un album sull’unità e sulla frammentazione di questo Paese narrate nell’unico modo possibile, ovvero attraverso il racconto della frammentazione di un individuo e della sua ricerca, dei suoi fallimenti, del suo tentativo di “essere uno” prima con sé stesso, e poi con il mondo. “Io non credo” è un’opera di smascheramento nei confronti di una società, un percorso rivoluzionario nel senso più puro del termine, perché nell’Italia del compromesso, della mediocrità, del culto dell’infantilismo, della secessione politica e culturale, si occupa dell’individuo, della morte dell’arte, della vita autentica, della sconfitta; è un album fuori da questo mondo e dalle sue regole. Fin dall’artwork realizzato da Marco Filippetti è chiara la dichiarazione d’intenti: Garibaldi, simbolo più fisico del Risorgimento, ritratto in copertina come un fantasma bianco su un mucchio di giacche nere, mentre all’interno del booklet viene frammentato e le giacche con i pezzi del suo volto sono indossate dai Luminal. L’ideale distrutto, la morte dell’idea, il presente irreale in quanto non pensato che viviamo viene evocato con la forza delle immagini e dei suoni per essere riportato alla realtà.

    Post-punk, indie rock, cantautorato e tradizione italiana, tutto miscelato in un unico universo sonoro per nove episodi dalla fortissima emotività, due voci principali, una maschile e una femminile, nove canzoni incatenate l’una all’altra che vedono come ospiti Nicola Manzan (Bologna Violenta  – viola e violino su “Io non credo” e “Niente di speciale”) e Andrea “Fish” Pesce (piano su “Si può vivere” e “Tutti gridano è finita”). Dopo il successo del primo disco, Canzoni di Tattica e Disciplina”, i Luminal hanno dedicato due anni di lavoro alla nascita di queste canzoni, registrate e mixate da Cristiano Santini nell’Ottobre 2010 presso il Morphing studio di Bologna.

    Andrea Pesce – detto Fish – è un pianista, compositore, arrangiatore e produttore artistico. Diplomato in pianoforte, il Maestro da subito viaggia tra mondi musicali diversi, classici e pop, di ricerca e rock. Ama follemente i Beatles e fonda negli anni ‘90 la storica cover band Pepperland. Si appassiona a strumenti a tasto di ogni genere – moog, solina, fender rodhes – e i suoi suoni inconfondibili entrano nei dischi (spesso insieme al suo ruolo di arrangiatore e produttore artistico) e nei tour di artisti diversi, tra cui: Tiromancino, Carmen Consoli, Pino Marino, Niccolò Fabi, Francesco Forni, Roberto Angelini, Massimo Giangrande, Roberto Dell’Era, Nidi D’Arac, Riccardo Sinigallia. Inoltre, è uno dei pilastri dell’Angelo Mai, laboratorio artistico e centro di produzione indipendente romano. Proprio qui nel 2006 fonda il Collettivo Angelo Mai – Orchesta Mobile di Canzoni e Musicisti, formazione in cui suoni, amicizia e passione creano un disco di straordinaria potenza: Volume 1 (di cui Fish cura la direzione musicale). Nel 2008 con Giorgina Pilozzi fonda Bluemotion, zona di sperimentazione tra teatro e musica.

    I S.U.S sono un deliro punkrock che esplode a Pistoia ed è destinato inevitabilmente a contagiare il resto d’Italia. Suggestioni cantautorali su tappeti noise che vi trasportano in una dimensione surreale, fornendo uno sguardo spietato sulla realtà della nostra condizione (di italiani, di esseri umani, di mammiferi, di quello che vi pare). Dal loro sito: “Dove succede una sega tutto è possibile, anche niente. Il nichilismo fa paura ma coinvolge e per questo ci affascina.” “Ci sono molti modi per affrontare la crisi, uno di questi è sparare all’analista.”

    Amedeo Contili è dj e conduttore di Experience 2, una delle migliori trasmissioni radiofoniche musicali esistenti in Italia. Ogni sabato per tutta la notte su Radio Galileo (in FM a Terni e in streaming in tutto l’universo) si programmano band emergenti e mostri sacri, si parla e si suona dal vivo. Amedeo Contili è il deus ex machina di questo prodotto geniale ed è, ovviamente, un ottimo dj…

  • Servizi disponibili: