• Magnetica aime Gainsbourg feat. Il Genio
  • Edwige goes to the Jet Set

  • dj Luzy L, Silver Boy, Bob Corsi
    [exxxotica, screaming gorillas, surfing beat, soundtracks a go go, shake senora, wild samba]
    immagini La Colonna Infame
    live Il Genio


  • Più divistica, pregnante sensualità e magnetica, dell’unione clamorosa tra Jane Birkin e Serge Gainsbourg, c’è solo forse quella precedente, tra lo stesso e la dea Brigitte Bardot. I due esempi più esteticamente meravigliosi di liaison amoureuse tra un genio e la sua (le sue) musa–icone ancora oggi invidiate e inarrivabili. Un genio, quello gainsbourghiano, complesso, irriverente, provocatorio e sregolato, come tutti i geni che si rispettino. Che per fortuna mai si è risparmiato sulle produzioni, come mai ha risparmiato le sue amate, dedicandosi a un’estetica singolare e altamente emotiva, sofisticata eppur leggera. Lasciandoci un ricco e variegato repertorio: dal jazz al synth-pop, dal progressive rock al reggae, rielaborati sempre con gusto, poetica e stile inconfondibili. In tanti lo riecheggiano, lo omaggiano: in pochi ci riescono evitando l’emulazione e dando nuova vita alle sue composizioni.

    Il vanto di quest’edizione di Magnetica sono due ospiti très spécial assoldati espressamente per un’importante e dovuta missione Gainsbourg: Il Genio. Gianluca De Rubertis e Alessandra Contini de Il Genio (duo leccese, trapiantato a Milano) potrebbero essere i perfetti protagonisti di un film della nouvelle vague, nonché di un fumetto Space Age di Guy Peellaert. Riescono, non solo nella messa in scena ma soprattutto nelle sonorità, nella timbrica e nell’immaginario, a richiamare la Francia fine ’60, e a interpretare un gioco di parti accattivante e malizioso, che evoca esattamente la coppia Birkin-Gainsbourg.
    Nessuno meglio di loro può dare vita ad uno spettacolo inedito, un prezioso omaggio, come quello che viene presentato sabato 11 febbraio (secondo sabato del mese e non primo, solo per questa volta) all’Angelo Mai. Il Genio reinterpreterà brani scelti ad hoc dal repertorio di Gainsbourg, oltre a qualche sorpresa “a tema” scovata dalla loro produzione, grazie anche alla preziosa collaborazione di Cristiano De Fabritiis alla batteria e di Federico Lai (Demoni) alla chitarra.

    A seguire, vigili e folli come sempre, i nostri tre dj – Bob Corsi, Luzy L e Silver Boy – visivamente assecondati dalle imprescindibili immagini montate dal vivo e videoproiettate da La Colonna Infame, per sollazzarvi e catapultarvi nell’universo parallelo magnetico, senza pietà, come ogni mese, fino a notte fonda.

    Optional dress code: Nouvelle Vague, Yè Yè girls, Antoine & Dutronc, Swingin’ Mademoiselle, Pop à Paris, cappelli & gilet.

    Magnetica è il risultato dell’incontro tra la lunga esperienza di The Jet Set (ideato nel ‘95 da Luzy L e Bob Corsi, è stato il primo evento romano visivo-danzante dedicato all’immaginario della Cocktail Generation con dj e vj-set, proiezioni in super8, itinerante tra terrazze e luoghi inusuali) e il duo La Colonna Infame (resident e ideatori di EDWIGE, da circa due anni portano in giro il loro speciale set composto da selezioni musicali cinematiche e ricercatissime videoproiezioni legato ai decenni ’60 e ‘70).
    Il nuovo happening musicale e visivo della capitale: ispirato alla luna, allo Space Age Look, a icone mondano-divistiche come Brigitte Bardot, Marisa Mell, Anna Karina; alla fantascienza con theremin anni ‘50, agli eurospy-movie leggendari ricalcati sulle avventure di James Bond, alla grafica e al design più cool che siano mai esistiti. Con l’obiettivo di catapultarvi in un immaginario traboccante di suoni e colori, evocativo di mode e stili che hanno segnato e dominato il periodo tra i ‘50 e i ‘70, e che influenzano massicciamente ancora il gusto e l’estetica di oggi.

    Special thanks to: Defa & Flai
    Partner: Paolo Ciofetta My Moon (foto)

  • Servizi disponibili: