• LUMINAL LIVE / showcase HABANERO EDIZIONI
  • I Luminal tornano a Roma per un concerto attesissimo dopo che le prime date del tour dell’ultimo album “Acqua azzurra, Totò Riina” li ha portati in giro per tutta Italia.

    In apertura, presentazioni dei libri “Non farti fregare di nuovo” di Alessandra Perna e “Il mondo immaginifico di Melkio” (Habanero)

    ///LUMINAL
    I Luminal nascono a Roma nel 2006. I primi due album, “Canzoni di tattica e disciplina” (2008) e “Io non credo” (2011) disegnano una personale new wave mista a cantautorato composta da recitativi, urgenze, nevrosi ma anche brani più distensivi e riflessivi.
    Il terzo album, ”Amatoriale Italia” (Le Narcisse/Goodfellas, 2013) si differenzia molto dai precedenti lavori della band: in seguito ad un cambio di formazione radicale il gruppo diventa un trio composto da basso, batteria e voce; i testi da visionari ed ermetici diventano crudi ed immediati, mentre i suoni si induriscono di conseguenza.
    Il disco riceve una risposta talmente ampia che la band vince come miglior band l’annuale premio del Mei, il PIMI (Premio Italiano Musica Indipendente), moltiplica la sua attività live suonando nei club più piccoli della nazione come nei festival più importanti, arrivando fino alle 80.000 persone del Primo Maggio a Taranto.
    Nel 2014 sono presenti come ospiti nella riedizione di “Hai paura del buio?” degli Afterhours insieme ad artisti come Mark Lanegan, Greg Dulli, Joan as a police woman, realizzando una cover di Elymania, con Manuel Agnelli ai cori e Rodrigo D’Erasmo al violino.

    Il 13 marzo 2015 esce il quarto album “Acqua azzurra, Totò Riina” grazie al quale su imbeccata di Teho Teardo verranno selezionati personalmente da Brian Molko per aprire il concerto dei Placebo all’Arena di Verona.

    ///NON FARTI FREGARE DI NUOVO

    Una raccolta di brevi racconti che sembrano pugni nello stomaco, cazzotti dati a tradimento, una chitarra che dal palco vola sul pubblico prendendo in bocca una persona: dal primo libro della cantante dei Luminal ti aspetteresti questo misto di forza espressiva ed energia icastica al servizio di una critica sociale e culturale matura e mai moralista, ma Alessandra spiazzerà tutti dimostrando anche altre cose: grande empatia, incredibile partecipazione al dolore altrui, sensibilità (ma questo aspetto, chi conosce i Luminal, sa quanto sia presente anche nella produzione musicale di Alessandra).

    ///IL MONDO IMMAGINIFICO DI MELKIO

    Melkio e il suo sguardo sorridente, il suo sguardo curioso ed intelligente. Intelligibile, ma sensibile, empatico, sentito. Due occhi come tela, la realtà circostante viene proiettata sulle pupille, subendo la trasformazione, la trasfigurazione nel “Immaginifico”. C’è un po’ Tim Burton, c’è un po’ il Fantastic Mr. Fox di Wes Anderson. C’è tutto Melkio, soprattutto, certamente, in queste “pagine-occhi”, in queste pagine che sono un grande polaroid di una sensibilità oggigiorno. E’ “il mondo immaginifico di Melkio”, ma potrebbe essere anche “l’immagine del mondo di ogni anima sensibile”.
    Illustrazioni, parole, colori e storie, tutto scritto e disegnato da Melkio.

    —-INFO E CONTATTI

    www.luminalband.com
    www.habaneroedizioni.it
    www.angelomai.org

    PRESS LUMINAL: francesco@fleisch-agency.com
    BOOKING LUMINAL: fisch@godzillamarket.it