• L’ottobraccia (romana)
  • Orchestraccia + Bestierare + Cor Veleno
    dalle 21.00 cena romanesca

  • Angelo Mai + MArtelive, con la complicità di Teatro Valle Occupato, presentano L’ottobraccia (romana)

    L’urgenza, la poesia urbana, il ballo in mezzo alle macerie, il folk punk delirante, la poesia in versi, la poesia con la cassa in 4, l’800 romano che incontra il rock.
    Storie e canzoni d’ottimismo e riscatto, di ribellione e danze deliranti.
    Quando la lucida follia è legittima difesa.

    L’Orchestraccia, gruppo itinerante delirante folk-punk-rock romano, nasce dall’idea e dalla voglia di attori e cantanti di unire le loro esperienze reciproche e confrontarle cercando una forma innovativa di spettacolo nel panorama italiano, una forma che comprenda musica e teatro in una lettura assolutamente attuale. Lo spunto è stato prendere dal folk degli autori romani tra Ottocento e Novecento tutte quelle canzoni e poesie che sono patrimonio della cultura italiana e che sono nell’immaginario tradizionale collettivo di ognuno di noi. Dimostrando la loro attualità e la loro freschezza rivisitandone gli arrangiamenti, canzoni come “Alla renella” o “Fortunello” sembrano scritte oggi, così come le poesie di Belli e di Pascarella, delineando il ritratto di un paese che evidentemente nei confronti degli oppressi e delle fasce più deboli si è sempre comportato in una maniera prevaricatrice e arrogante. A tutto questo si aggiungono anche degli inediti, che ben si sposano alle storie dei ragazzi di oggi che non riescono a trovare una casa o un lavoro per farsi una famiglia oppure dolci ballate d’amore dell’Ottocento, quando gli amori dei poveri erano amori proibiti. Usando delle misture di suono estremamente moderne, dal dub, al punk-rock alla patchanka, l’Orchestraccia fa cantare, ballare, ridere, riflettere, commuovere e in più, essendo un progetto nazionale e internazionale, aggiunge al proprio repertorio brani ed opere (e spesso anche ospiti!) propri della città in cui si esibisce, per dimostrare che soprattutto in Italia alcuni autori (per citare un esempio “Ho visto un re” di Fo, in paragone a Belli), anche se logisticamente distanti, trattano tematiche simili e attuali! Un nuovo modo di vedere le distanze quindi, non più come divisione, ma come arricchimento del patrimonio culturale.
    Compongono l’Orchestraccia Luca Angeletti, Roberto Angelini, Diego Bianchi, Giorgio Caputo, Marco Conidi, Edoardo Leo, Edoardo Pesce e tanti altri artisti che si aggiungono al nucleo originario di volta in volta.

    Bestierare
    Siamo un gruppo rap romano nato verso la fine degli anni ’90, composto da tre voci, ma soprattutto composto da amici. Siamo er Para (rap), Elio (rap), er Plag (rap, produzioni). Autoproduciamo le nostre basi e i nostri testi. All’attivo abbiamo demo, ep e varie partecipazioni. Oltre a due dischi (Precario e Come un Animale), entrambi in libera e gratuita circolazione. Il terzo è in arrivo. Internet è il nostro mezzo di diffusione preferito.
    Da sempre crediamo nel rap (per noi anche RobaAutoProdotta) come mezzo di libera espressione di cose da dire, lontano dai cliché. Ironico e senza mediazioni. Portiamo avanti il nostro lavoro, o meglio passione, senza la pressione di tempi stretti o della quantità della produzione.
    Bestierare è la griglia autentica attraverso la quale guardiamo le cose. I nostri testi hanno a che fare con il sociale, le lotte dei senza casa, dei disoccupati, dei precari senza garanzie, degli studenti, degli immigrati, di chi è nei penitenziari e delle vittime di violenza fascista.

    Cor Veleno è un gruppo hip hop italiano. La band è costituita dai rapper Primo, Grandi Numeri e dal dj e beatmaker Squarta. I tre pubblicano il loro primo singolo, 21 Tyson (1998), su un mixtape, intitolato La banda der trucido. La traccia ottiene un notevole riscontro a livello underground e viene incluso in altre importanti compilation. Nel 2001 debuttano con il loro primo album Rock ‘n’ Roll, di cui alcuni brani vengono pubblicati per la colonna sonora del film Ultimo stadio, del regista Ivano De Matteo. Seguono molti altri dischi – come Cor Veleno e con il progetto spin-off Primo e Squarta – e collaborazioni con artisti tra i quali Roy Paci, Jovanotti, Tormento, Danno, Club Dogo e Turi. Hanno aperto i concerti e calcato gli stessi palchi in occasione di festival di gruppi come Wu-Tang Clan, De La Soul, Saian Supa Crew, Dilated People, Smif’n’Wessun e Nas.

  • Servizi disponibili:
  • Altri eventi oggi: