• la canzone vien di notte
  • le registrazioni del nuovo disco aperte al pubblico
    [posti limitati su prenotazione: prenotazioni@angelomai.org]

  • Dopo aver lavorato a diversi spettacoli musicali e teatrali, dato battesimo e sviluppato la forma più elastica (detta concertacolo) che sapesse contenere tutti gli aspetti voluti fra improvvisazione, scrittura e messa in scena, scritto racconti, intrapreso la via della narrativa iniziando due viaggi paralleli in forma di romanzo, fondato il Collettivo Dal Pane dando seguito alla già esistente “orchestra mobile di canzoni e musicisti” legata all’Angelo Mai e costituito la Brigata Preneste (gruppo ciclistico, cartografico, di scrittura e narrazione viaggiante), Pino Marino torna alla produzione discografica riallacciandosi al filo degli album precedenti:

    - Dispari [2000. Nun Entertainment/edel]
    - Non bastano i fiori [2003. Nun Entertainment/edel]
    - Acqua, luce e gas [2005. Fandango/edel]
    +
    - Collettivo Angelo Mai vol.1 [2006. AngeloMai/OTR live]
    - Collettivo Dal Pane “La Repubblica di Walter” [2012. Etnagigante]

    La parte finale delle registrazioni del nuovo disco darà vita ad un evento particolare pensato e realizzato all’interno della struttura teatrale dell’Angelo Mai di Roma. Nello spazio di produzione libera delle arti, dove Pino lavora fin dalla fondazione proponendo iniziative e condivisione artistica, verrà allestito uno studio mobile di registrazione audio/video e il 5 gennaio 2015, il pubblico che avrà prenotato un posto utile fra quelli messi a disposizione dalla Produzione, avrà la possibilità di assistere agli arrangiamenti di quattro dei 12 brani previsti dall’album e alle sessioni serali e notturne di registrazione. Per ragioni tecniche e logistiche il numero di posti disponibili dovrà necessariamente considerarsi limitato e riservato a chi avrà disposto la prenotazione.
    Ci sarà poi la possibilità di accogliere la partecipazione e la condivisione di tutti coloro che purtroppo non avranno modo di essere accolti il giorno 5, perché la chiusura del lavoro discografico, già annunciato in estate a Carrara durante il Premio Lunezia 2014 e la prima co-produzione Angelo Mai dell’anno 2015, verranno festeggiate in una serata speciale fra tanti amici il 10 gennaio, proprio nello spazio che Pino vuole indicare come luogo concreto di raccolta di idee e loro realizzazione indipendente. Indipendente anche dalle pigre saturazioni di mercato e dalle crisi diventate ormai anche economiche, del nostro paese in generale come della nostra città nel caso specifico, ma fondamentalmente scaturite dal collasso etico e morale dei suoi deprecabili protagonisti.

    [Per info, dettagli, orari e modalità di partecipazione, seguire le indicazioni richieste via mail a prenotazioni@angelomai.org]