• Gnut
  • presentazione del disco “Il rumore della luce”

  • ospiti: Francesco Forni e Ilaria Graziano

  • Claudio Domestico, in arte Gnut, presenta il nuovo disco “Il rumore della luce”, uscito l’8 novembre per Metatron/Audioglobe e prodotto da Piers Faccini, cantautore italo-britannico (e francese d’adozione) che nel corso della sua carriera artistica ha collaborato con Ben Harper e Jack Johnson e che ha duettato e suonato con Gnut anche in questo disco. Il disco era stato annunciato lo scorso aprile dal singolo “Controvento” e si presenta come un percorso in solitaria raccontato attraverso melodie che descrivono atmosfere notturne, finestre da cui osservare un mondo lontano. Arrangiamenti sperimentali e influenze che vanno dal blues al folk inglese e americano, dalla canzone napoletana fino ad arrivare alla musica africana del Mali percorrono interamente il disco che Piers Faccini ha voluto registrare in Francia dopo una serie di concerti – tutti sold out – che Gnut ha eseguito in apertura allo stesso Faccini a La Maroquinerie di Parigi. Al disco hanno collaborato anche Mauro Pagani, Rodrigo D’Erasmo (Afterhours), Marco Sica (Guappecartò), Alessandro Sicardi e la EdoDea Ensamble (Capossela e Muse). Il primo singolo in promozione radiofonica è “Credevo Male”, una riflessione sul fatto che tutte le certezze che ti aiutano a crescere, anche se crollano inevitabilmente col passare del tempo, continuano a resistere dentro di noi. L’arrangiamento del brano è stato affidato a Piers Faccini, che duetta con Gnut nel brano.

    Claudio Domestico, nato a Napoli, classe 1981, è voce, chitarra e autore del progetto Gnut. Realizza il promo disco “DiVento” (Blend’r/Venus) nel 2008, dopo aver ricevuto apprezzamenti e riconoscimenti sui palchi dei principali festival indie italiani (Mei fest 2003, Arezzo Wave 2004). Il consenso da parte della critica e del pubblico si riflette sull’uscita del video del primo singolo “Esistere” che in poche settimane raggiunge migliaia di visualizzazioni su YouTube e ottiene numerosi passaggi tv, tanto che All Music sceglie di dedicare uno speciale all’intero disco e il tour promozionale non si esaurisce sui palchi più importanti d’Italia, ma si spinge fino a Le boule noir di Parigi.
    Claudio Domestico non è solo Gnut, ma anche Arm On Stage, progetto nato insieme a Folco Orselli (Bluesman di Milano), Stefano Piro (premio della critica Sanremo 2000 con i Lithium) e Alessandro Sicardi (arrangiatore, compositore e chitarrista jazz degli Ottavo Richter) con i quali ha realizzato “Sunglasess Under Allstars” (Ragoo prod./Edel), uscito a febbraio 2010 in Italia e a novembre 2010 in Inghilterra con presentazione al Monto Water Rats di Londra.

  • Servizi disponibili: