• Calibro 35
  • ore 20.30 - lettura di Petrolio con sonorizzazione acustica a cura dei Calibro 35
    ore 21.30 - opening: One Man 100% Bluez - live: Calibro 35

  • Le strade di Calibro 35 ed Angelo Mai si incrociano ancora una volta. Il supergruppo era pronto per partire col tour autunnale quando l’Angelo Mai Altrove si preparava a tornare Occupato. Naturale dunque per i Calibro decidere di fermarsi a Roma non per una semplice data, ma per una serata a sostegno dell’occupazione, in cui la band aderirà a “Petrolio”, progetto per, su, intorno, in fondo al romanzo di Pasolini che si svolge all’Angelo Mai dal 17 novembre al 22 dicembre.

    I Calibro 35 presenteranno inoltre una nuova operazione speciale che mischia musica, cinema e fumetto: un ep composto da sei pezzi tratti dalle session di “Ogni Riferimento A…” (ultimo album uscito in Italia a febbraio 2012 e negli Stati Uniti a luglio) tra cui due grandi classici tratti da colonne sonore –  una versione de “Il Padrino” di Nino Rota, una di “Death Dies” estratta da “Profondo Rosso” – e tre brani inediti: “Broccolino Funk”, “Il tema di Alice”  e “Bushwick, Nigeria” . Come succoso extra un fumetto su Calibro illustrato da Gianfranco Enrietto e basato su una storia scritta da Philopat.

     

    Massimo Martellotta (Stewart Copeland, Eugenio Finardi, Mauro Pagani) è alle chitarre e alle lapsteel, Enrico Gabrielli (Afterhours, Mariposa, Morgan) su organi e fiati, Fabio Rondanini (Pino Marino, Roberto Angelini, Collettivo Angelo Mai) alla batteria, Luca Cavina (Transgender, Lindo Ferretti, Beatrice Antolini) al basso elettrico e Tommaso Colliva (Muse, Franz Ferdinand, Arto Lindsay) ai controlli in regia. Quattro musicisti nella stessa stanza; chitarre fuzz, organi distorti, bassi ipnotici e funky grooves riempiono l’atmosfera. Il primo capitolo della saga, dedicato alle musiche di polizieschi e action thriller, prende il nome di “Calibro35″.

    Subito dopo le prime registrazioni il progetto è chiaro: interpretare il repertorio delle soundtracks italiane cercandodi farle proprie ma al contempo rimanendo fedeli e rispettosi all’opera dei grandi  Maestri. La composizione di musiche originali segue lo stesso percorso: il gruppo cerca di ritrovare il suono, l’attitudine e quella coesistenza di generi che hanno reso famoso in tutto il mondo il gusto  italiano nella musica per le immagini. Dalla primavera 2008 il gruppo tiene concerti in Italia e Europa mentre la versione de “L’Appuntamento” con la partecipazione di Roberto dell’Era ottiene una notevole attenzione nel mondo radiofonico, così come il primo cd, uscito a ottobre su Cinedelic records, ne ottiene dalla stampa italiana.

    Nel 2009, dopo oltre quaranta date estive, la band intraprende il suo primo viaggio negli Stati Uniti per partecipare all’HitWeek Festival di Los Angeles. Durante il periodo trascorso negli USA la band suona a New York nei prestigiosi club Nublu e Zebulon, e tornati in Italia Calibro 35 vince il premio MEI come Miglior Tour Italiano 2009.

    “Ritornano Quelli Di…”, il secondo disco di Calibro 35 esce in tutta Europa su Ghost Records nel febbraio 2010 ottenendo unanimi recensioni positive e suscitando notevole interesse su tutta la stampa italiana e estera, specializzata e non. Sempre a Febbraio parte un lungo tour Italiano con più di ottanta concerti durante i dieci mesi successivi. In Giugno Calibro 35 apre la data milanese della superband inglese Muse a San Siro. Tra un concerto e l’altro il gruppo trova il tempo di partecipare insieme a Dente, Il Genio e Roberto Dell’Era alla realizzazione de “Il Lato Beat”, un ep di due brani di chiara ispirazione sixties editi solamente su vinile.

    Per festeggiare un anno ricco di soddisfazioni il 1 dicembre 2010 esce “RARE” una raccolta di inediti, Bside e versioni alternative che celebra i tre anni di attività della band. Calibro 35 a marzo 2011 partono per il South By South West dove si esibiscono in due concerti, poi sono a New York per registrare il materiale del nuovo album.

    Il nuovo disco “Ogni Riferimento a Persone Esistenti o a Fatti Accaduti è Puramente Casuale” è uscito il 7 Febbraio 2012 su Venus dischi (vinile su Tannen Records) e contiene ben dieci brani inediti e due gemme dal passato. L’album è stato interamente registrato a Brooklyn, New York, e rappresenta un ulteriore step nel percorso musicale del quartetto strumentale; il suono è ancora più spurio e contaminato ma non perde le fondamenta funk da cui Calibro 35 proviene. Il successo di critica e di pubblico è stato ancora una volta enorme e la band è stata in tour riempiendo ogni sera i club di tutta Italia.

    Ad inizio estate dopo una pausa di due mesi dall’attività live Calibro 35 si rimettono in strada per macinare più di 3000 km, con una nuova tranche di concerti in Italia e in Europa dell’est. Tra le date spiccano l’apertura per concerti-evento come quello che segna il ritorno degli Afghan Whigs – a Bologna -  e quella per la diva del soul Sharon Jones a Bari, il live a Belgrado – prima del quale è stato proiettato per la prima volta in una nazione dell’Est Europa il documentario Eurocrime (di cui Calibro ha curato la colonna sonora) – oltre che la presenza come headliner alla prima serata del Festival Mi Ami 2012. Il 10 luglio inoltre è uscito negli USA la versione americana del disco, pubblicata dalla newyorkese NUBLU Records: il chilometrico titolo è stato tradotto in “Any resemblance to real persons or actual facts is purely coincidental”.

  • Servizi disponibili: