• Storie fotografiche
  • workshop di reportage con Valerio Bispuri
    dalle 10.00 alle 18.00

  • Il workshop mira a sperimentare come si costruisce una storia fotografica immaginando i vari passaggi e le difficoltà che si possono trovare nel percorso che derivano dal tempo che si ha a disposizione e dal luogo in cui ci trova.
    Il primo giorno si analizzerà l’approccio a una storia: come si sceglie e come la si affronta.
    Il workshop vuole approfondire anche l’aspetto “emotivo”: una grande fotografia non è mai casuale, è sempre frutto di un percorso interno, di una propria immagine interiore.
    Il secondo giorno sarà maggiormente dedicato all’analisi dei lavori dei partecipanti e di alcuni grandi fotografi, in modo da capire quali sono le cose che possono essere migliorate fotograficamente,

    programma
    - avviamento alla professione. Come si costruisce un reportage dall’inizio alla fine
    - idea di un reportage
    - studio del lavoro, ricerca e contatti
    - come muoversi, organizzazione, studio e comunicazione
    - quando e come scattare
    - situazioni difficili
    - esempi di reportage e lavori. Come si può lavorare in due giorni, in due mesi o in due anni
    - scelta delle foto e post produzione
    - analisi dei lavori
    - come presentare un reportage (per venderlo, per un concorso, per una mostra)

    requisiti
    Il workshop è rivolto a chi è già in possesso di una tecnica di ripresa fotografica di buon livello e intende approfondire il tema del reportage.

    iscrizioni e informazioni
    bispuri.workshop@gmail.com
    tel. 3294481358
    scadenza iscrizioni: 30 ottobre

    Valerio Bispuri, 42 anni, è nato a Roma. Laureato in Lettere, vive a Roma. Fotoreporter professionista dal 2001, collabora con numerose riviste italiane e straniere. Ha realizzato reportage in America Latina, Africa e Medio Oriente. Ha esposto in molti luoghi in Italia, Francia, Germania e Argentina. Da anni lavora in Sud America dove ha terminato due progetti: Le carceri Sudamericane e il Paco (una nuova terribile droga).
    Nel 2011 ha ricevuto una menzione speciale al POYi America Latina.
    Sempre nel 2011 ha presentato la mostra “Encerrados” – Viaggio nella carceri del Sud America – a Visa pour l’Image a Perpignan e al Palazzo delle Esposizioni a Roma. Nel 2012 ha esposto al Browse Festival di Berlino e al Cerca Festival all’Università di Ginevra. Nel 2013 ha vinto il prestigioso Sony Hawards, il Days Japan of Photojurnalism e il POYì Latino America nella sessione droga.

  • Altri eventi oggi: