• Il giardino dell’indispensabile
  • primo appuntamento: 21 giugno
    h 18.30 - Giardino in-formazione
    La nascita, la cura, lo sviluppo di una verità in forma di notizia.  La grammatica semplice della comprensione e dell'informazione necessaria.
    con Sandro Medici, Roberto Ciccarelli, Viola Giannoli, Dinamo Press
    a seguire - Festa!
    Portatevi da mangiare e da bere: qui vi aspettano braci e frigo e stelle e... musica! con i dj Speakeasy, JolkiPalki e Soul Kitchen

  • IL GIARDINO DELL’INDISPENSABILE
    è il luogo da cui vogliamo ripartire
    Abbiamo parlato a lungo qui all’Angelo Mai dalla data del nostro rientro.
    Abbiamo parlato di futuro e di presente e le domande hanno vinto sulle risposte,
    proprio nel nostro giardino.
    Ancora una volta abbiamo parlato di INDISPENSABILE.

    Pino Marino si offre di riassumere il ragionamento e insieme mette in fila la proposta che facciamo:
    Il crollo di vecchie impalcature usate a monopolio-modello ha dato via libera a nuovi segnali di vita nei cortili e nelle case all’imbrunire, vero è che non possiamo rimpiangere la competenza che ci siamo permessi negli anni della responsabilità professionale che ci ha formati così come non dobbiamo impedire oggi che le nuove quantità informi di “prodotto” propaghino nel nostro sociale. Ma a questa mole straripante di disordine deve corrispondere una maggior capacità analitica, alla visione confusa del nostro panorama deve coincidere uno sguardo critico capace. Quindi le nostre domande comuni sono: vogliamo cercare insieme gli elementi indispensabili per ripristinare la logica, la dinamica, la comprensione dei fatti, delle idee, dello sforzo artistico, delle nostre scelte e del nostro lavoro futuro? Vogliamo individuare come in una scacchiera le mosse necessarie e le pedine mancanti per rieducare la mobilità del nostro gioco comune, ovvero quello che amiamo?

    Cos’è IL GIARDINO DELL’INDISPENSABILE allora?
    Un luogo d’incontro, un luogo dove stare e scambiare.
    Indispensabile è pensare insieme, ci diciamo.
    Indispensabile è che in questo momento preciso questo giardino riconquistato sia attraversato da pensiero.
    Indispensabile è il giardino quindi che immaginiamo come una bottega laboratorio a cielo aperto sulla manutenzione delle arti, la traduzione del contemporaneo, la vita dell’immaginario, l’informazione e la composizione dei settori.

    Facciamo un primo esperimento subito allora:

    21 giugno h 18,30
    Giardino in-formazione
    La nascita, la cura, lo sviluppo di una verità in forma di notizia.
    La grammatica semplice della comprensione e dell’informazione necessaria
    con Sandro Medici, Roberto Ciccarelli, Viola Giannoli, Dinamo Press

    E poi?
    INDISPENSABILE è continuare a vivere il giardino
    Per fare un fiore ci vuole un fiore – aggiunge Pino Marino
    Portatevi da mangiare e da bere ché INDISPENSABILE è MANGIARE, INDISPENSABILE è BERE
    Frigoriferi e barbecue sono lì per noi
    e poi?
    INDISPENSABILE è capire da dove arriva l’INDISPENSABILE dentro L’ANGELO MAI
    Ma il manifesto dell’INDISPENSABILE lo mettiamo tra qualche riga – e però leggetelo altrimenti è più difficile capirci ed è INDISPENSABILE CAPIRCI
    Allora dopo MANGIARE e BERE è INDISPENSABILE BALLARE e balleremo.
    Per fare un fiore ci vuole un fiore ripete Pino Marino e tutti e tutte con lui
    Leggete il primo fiore qui di seguito e ci vediamo nel GIARDINO

    Clicca qui per leggere il manifesto.