• È indispensabile essere liberi
  • Artisti per l’Angelo Mai contro le feroci accuse che lo colpiscono
    Parco di San Sebastiano
    ore 13 PICNIC
    dalle 15 CONCERTO
    #angelomainonsitocca #angelosubito #primaveraroma

  • Domenica 6 aprile molti artisti si riuniranno nel Parco di San Sebastiano per l’Angelo Mai Altrove Occupato per dire NO al torbido tentativo di criminalizzazione del nostro attivismo e delle relazioni tra i nostri spazi liberati. Non sarà solo un concerto. Sarà un momento importante di presa di parola collettiva sul futuro della nostra città.

    Cosa è successo
    Il 19 marzo 2014 viene brutalmente colpita l’esperienza quasi decennale dell’Angelo Mai con un pesante sgombero e un sequestro giudiziario dovuto ad accuse gravissime: associazione a delinquere, estorsione, violenza privata. Per la Procura il disegno criminale si fonda sul legame tra il Comitato Popolare di Lotta per La Casa e l’Angelo Mai Altrove Occupato.
    “L’accusa trasfigura brutalmente l’esistenza di un rapporto politico, culturale e umano, legato all’orizzonte dell’autogestione e della produzione culturale, tra due segmenti del quinto stato – gli artisti, i lavoratori dello spettacolo e della cultura e i poveri urbani, precari e disoccupati in emergenza abitativa. L’Angelo Mai è la prova dell’esistenza di un consorzio umano dell’abitare insieme. Per altri, invece, dimostra l’esistenza di un’associazione a delinquere. Un fatto umano, politico e artistico trasfigurato in un reato penale. Questo è l’abisso dov’è precipitata Roma.” [Roberto Ciccarelli, Angelo Mai Altrove. Ferocius Alphabets, alfabeta2.it]

    Questo attacco è il risultato della mancanza di politiche culturali a Roma e altrove degli ultimi quindici anni e costituisce un precedente pericoloso per tutte le esperienze sociali e culturali che da anni animano la città e ne sono la vera ricchezza.
    Le esperienze di occupazione abitativa e di liberazione di spazi di creatività e di autodeterminazione danno vita a nuovi modelli di convivenza e nuovi modelli giuridici del comune e producono cultura e partecipazione attiva della cittadinanza, gioia e condivisione. Queste esperienze non possono essere compresse nell’asfittica definizione di illegalità.
    Reprimere queste esperienze e liquidarle come fuorilegge dovrebbe essere considerato “illegale”. Perché siamo associati nel rivendicare i nostri diritti ed estorciamo bellezza.

    Ci vediamo tutt* domenica con Afterhours, Massimo Andreozzi, Roberto Angelini, Mike Cooper, Lorenzo Corti, Enrico De Fabritiis, Roberto Dell’Era, Tommaso Di Giulio, Diodato, Epo, Gnut, Sandro Joyeux, Luminal, Pino Marino, Le Naphta Narcisse,  Operaja criminale, Orchestraccia, Leo Pari, Max Passante, Piero Pelù, Simone Prudenzano, Rezza/Mastrella [in video], Milo Scaglioni, Riccardo Sinigallia, Il Teatro degli Orrori [reading con Pierpaolo Capovilla, Giulio Ragno Favero e Kole Laca], The Niro, Luca Tilli, Giovanni Truppi e altri ancora.

     

    leggi anche:
    Angelo Mai Altrove Occupato sequestrato per associazione a delinquere | capiamo il perché
    La tempesta è in arrivo | Il gip lascia sotto sequestro l’Angelo Mai e le occupazioni abitative

    alcune riflessioni e spunti utili:
    Graziano Graziani – Sgomberato l’Angelo Mai e due occupazioni abitative. Ma chi è che governa a Roma?
    Christian Raimo – Dov’è la legalità?
    Sandro Medici – Lo scandaloso Angelo Mai
    Ilenia Carrone – Buio su Roma
    Roberto Ciccarelli – Angelo Mai Altrove. Ferocious Alphabets

  • Altri eventi oggi: